Sei un badante con esperienza lavorativa e referenze verificabili? Trova lavoro con Badacare.
Uncategorized

Legislazione OSS: le normative da conoscere

Legislazione OSS: le normative da conoscere

Le leggi tutelano la qualità di vita dei cittadini, dalla sfera privata a quella professionale. Ed è proprio a quest’ultima che appartiene la legislazione OSS, un insieme di leggi da conoscere, necessarie per esercitare questa professione.

È importante conoscere le normative principali perché trattano di diritti e doveri, del ruolo e responsabilità dell’operatore sanitario, di rapporti con altre figure professionali e del segreto professionale. Infatti, uno degli obiettivi della conoscenza della legislazione è tutelare la propria professione e prevenire errori che potrebbero avere gravi conseguenze, sia per i pazienti che per se stessi. 

L’altro aspetto fondamentale sulla conoscenza delle normative è dal punto di vista umano, poiché le norme aiutano a creare consapevolezze sulla responsabilità, cooperazione e fiducia nelle attività di assistenza, per il bene del paziente e della sua salute.

Cosa è la legislazione sanitaria?

Un insieme di leggi, dalla Costituzione Italiana a decreti più recenti, dedicate alle norme che tutelano e soddisfano la salute dei cittadini, oltre che all’organizzazione della salute nel nostro Paese, attraverso figure professionali, servizi regionali e nazionali. 

In particolare, è importante conoscere la legislazione sanitaria per OSS, non solo perché prevista dal piano di studi del corso, ma anche per una maggiore consapevolezza da parte dell’Operatore Socio Sanitario, che si troverà a lavorare in contesti sanitari pubblici o privati.

Quali sono le leggi che deve sapere un OSS?

Nella formazione degli Operatori Socio Sanitari, tra le materie da studiare troviamo la legislazione sanitaria, ovvero l’insieme di tutte quelle leggi che riguardano il sistema sanitario e che vanno dalla Costituzione Italiana fino a leggi specifiche sulla normativa OSS per lo svolgimento della professione. 

Di seguito, vedremo quali sono le leggi principali da conoscere.

Articolo 32 della Costituzione Italiana

Partiamo dalla più importante: la Costituzione Italiana. L’articolo 32 riguarda il diritto alla salute del cittadino, nel suo rispetto come persona umana, che neanche la legge può violare, in alcun caso e in alcuna circostanza. 

Di seguito, riportiamo il testo dell’articolo della Costituzione: 

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Legge n.833 del 1978

Un’ altra importante legislazione per OSS da conoscere è quella del 1978: con essa nasce il Sistema Sanitario Nazionale. La legge mette in pratica la tutela della salute del cittadino come afferma l’art 32 della Costituzione, con uguaglianza, universalità ed equità della salute del cittadino. Inoltre la legge indica cosa sia il Sistema Sanitario con i servizi, le attività e le strutture. 

Decreto Legge 502 del 1992

È ricordata per essere una legge che ha portato grandi cambiamenti all’interno del Sistema Sanitario Nazionale italiano. 

Tra i cambiamenti che ha portato questa legge ci sono: 

  • più autonomia e responsabilità di gestione alle Regioni e delle Province Autonome 
  • l’organizzazione delle Usl (Unità Sanitarie Locali) 
  • l’introduzione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) che il Sistema Sanitario fornisce gratuitamente o supportando economicamente i cittadini nelle spese assistenziali 

Riforma Bindi D.Lgs 229/99 

Una legge che viene spesso citata per l’accreditamento delle strutture private – che ha creato un percorso specifico per ricevere l’autorizzazione – ma che ha avuto anche altre funzioni come: 

  • il completamento dell’organizzazione delle USL, iniziato nel 1992
  • maggiore responsabilizzazione delle Regioni per la prevenzione, cure e riabilitazioni 

Legge 8 novembre 2000 n. 328 o Legge Quadro dei Servizi Sociali 

Nella normativa specifica per OSS troviamo anche la Legge Quadro. Si tratta di quella norma che approfondisce le figure professionali in ambito dei servizi sociali, oltre a definire gli obiettivi di tali servizi come garantire qualità della vita e delle pari opportunità. 

Legge 104 del 1992

Una legge famosa, che non riguarda l’organizzazione del Sistema Sanitario, bensì i diritti della persona con disabilità con l’accesso a cure, riabilitazioni, istruzione, integrazione sociale e nei luoghi di lavoro.

Legge sulla privacy 2004 e articolo 622 del Codice Penale

Il codice sulla protezione dei dati o testo unico sulla privacy (d.lgs 30.06.03 n° 196) è entrato in vigore il 1° gennaio 2004 e protegge i dati sensibili di qualsiasi persona.  

Diversa dalla privacy è l’articolo 622 del Codice Penale sulla rivelazione del segreto professionale, cioè di tutte quelle informazioni sulla salute del paziente che potrebbero portare profitto a se stessi o ad altre persone.

Un Operatore Socio Sanitario in qualità di professionista a contatto con i dati deve quindi conoscere e rispettare queste leggi, perché, in caso contrario, si avrebbero ripercussioni sull’assistenza del paziente oltre che sulla sua responsabilità civile e penale.

Conclusioni sulle leggi per OSS

Come abbiamo visto, le normative che un OSS deve conoscere sono piuttosto numerose e concernono vari aspetti della disciplina.

Le conoscenze teoriche delle leggi OSS e la conoscenza della legislazione sanitaria sono tra i requisiti OSS più importanti e sono considerati al pari delle competenze pratiche, per svolgere il proprio lavoro nel rispetto delle leggi ma, soprattutto, nel rispetto delle altre figure professionali e dei pazienti.