Sei un badante con esperienza lavorativa e referenze verificabili? Trova lavoro con Badacare.

Blog

Assistenza anziani badante Senza categoria

L’anzianità posticipata…quando si diventa veramente anziani?

L’anzianità posticipata…quando si diventa veramente anziani?

Quando si può allora considerare anziana una persona?

Definizione di Anzianità

La necessità di definire l’anzianità nasce dalla convinzione che esiste un limite fisiologico per la vita umana, fino a pochi anni fa, compiuti i 65 anni di età si era considerati anziani.

Con l’allungamento della speranza di vita alla nascita che, in Italia è di 85 anni per le donne e 82 anni per gli uomini, è stata creata una nuova categoria di anzianità.

Le persone con più di 65 anni sono state divise tra: la “terza età” ovvero anziani in buona salute e ben inseriti socialmente e la “quarta età” caratterizzata da persone con decadimento fisico e non più auto sufficienti.

Ma come nasce la scelta dei 65 anni di età come soglia di anzianità? E perché proprio 65 anni?

Le origini della soglia di anzianità

L’impostazione dei 65 anni di età come soglia di anzianità è stata attribuita al politico tedesco “Otto Von Bismarck” verso la fine del 1800.

Le motivazioni di due secoli fa erano prettamente politiche, poiché pochi raggiungevano il traguardo dei 65 e il cancelliere con lungimiranza si preoccupava del problema pensionistico.

La nuova soglia di Anzianità

autodeterminazione anziano scelta badanteIn occasione del 63° Congresso Nazionale SIGG “Società Italiana di Gerontologia e Geriatriaè stata aggiornata la soglia di Anzianità spostandola dai 65 anni ai 75 anni di età.

Hanno adattato la soglia alle attuali capacità mentali e fisiche dell’uomo e della donna e alla situazione demografica dei paesi economicamente sviluppati.

In Italia poi la popolazione oltre a essere sempre più anziana e anche sempre più longeva, con persone tra i 60 e 75 anni, in ottima forma fisica e priva di malattie.

Bisognerebbe però prestare maggiore attenzione tra la differenza di longevità tra L’uomo e la donna.

La donna ha una speranza di vita più lunga rispetto all’uomo, ma con maggior disabilità.

L’anzianità cambia anche a livello geografico, dove al Nord Italia l’aspettativa di vita è sensibilmente maggiore.

La paura più grande degli Italiani rispetto all’anzianità

Secondo il “Censis” il Timore maggiore della popolazione Italiana non è tanto essere curati male ma diventare non autosufficienti.

Effettivamente la Società non sta prendendo veri provvedimenti verso gli anziani e chi li assiste.

Tra crisi economica e riorganizzazione del servizio sanitario nazionale l’accesso alle cure è diventato arduo,

c’è bisogno di mettere in campo politiche sanitarie e sociali per migliorare le risorse a disposizione e l’assistenza nel suo complesso.

Aiuterebbe sicuramente inserire la Salute come materia scolastica nell’educazione obbligatoria,

con argomenti come la prevenzione o l’assistenza socio assistenziale, che deve iniziare sin dai primi anni di vita per durare poi tutta la vita.

Non sentirsi anziani

Stai cercando un badante per vivere al meglio l’anzianità?

Contattaci gratuitamente

Secondo un’indagine effettuata dalla London School of Economics, due over 65enni su tre dichiarano di non sentirsi per niente anziani e quattro su dieci pensano che l’anzianità effettiva inizi dopo gli Ottant’anni.

Gli stili di vita sembrano fare una grossa differenza, i 70enni di oggi sono più colti, curati e attivi.

Certo è che per continuare a restare giovani è importante tenersi attivi con esercizio fisico, hobby, interessi.. accettando però i nuovi limiti.

Ma chi sono allora i veri anziani? Gli over 80enni?

Alzare l’asticella oltre gli ottant’anni forse è un po’ troppo ottimistico,

bisognerebbe osservare chi sta vivendo l’anzianità o la sta aspettando e in base alla propria percezione come si comporta.

Daniela

Write a Comment

Recensioni

Federica Rossi
Federica Rossi
13/07/2021
Ho contattato Badacare per mio suocero e sono stata subito accolta con molta gentilezza e conoscenza della materia. Ho passato poi il contatto a mio marito che ha confermato la veridicità delle mie affermazioni. Abbiamo avuto il piacere di parlare con entrambe le dipendenti dell'azienda riscontrando, sia in Laura che in Noemi, una forte capacità di dialogo, preparazione e competenza. Abbiamo sentito tante agenzie, ma non ci siamo mai sentiti "a casa" come con loro.
Stefano
Stefano
19/06/2021
Servizio di qualità ed economico. Grazie molte ad avere risposto in modo efficace ed efficiente ai miei problemi.
GIUSEPPA SANTORO
GIUSEPPA SANTORO
18/06/2021
Cercavo una badante per mia madre di 89 anni con morbo di Alzheimer. Badacare mi ha fornito ottime badanti esperte e affidabili. Grazie!!!
Mattoz Bra
Mattoz Bra
17/06/2021
Badacare è una realtà di cui apprezzo le politiche sull’assistenza alle persone fragili e non autosufficienti.
Valter Tomasini
Valter Tomasini
16/06/2021
Mia moglie Gloria Stella ha lavorato come badante grazie a questa Agenzia presso una famiglia. Devo dire che è stata soddisfatta sia per la serietà e gentilezza dell'agenzia ed anche da parte della famiglia servita.
Raul Layedra
Raul Layedra
15/06/2021
Salve a tutti sono un badante e ringrazio a bada are e una salvezza per il lavoratore sia per le famiglie che ano bisogno molto eficiente professionale ! Grazie badacare 💪🙏
Marina Sibilla
Marina Sibilla
15/06/2021
,titolare molto professionale
Miriam Castelli
Miriam Castelli
11/06/2021
Ho chiesto informazioni per mia nonna, sono stata accolta ed ascoltata come non é mai capitato prima. Personale qualificato e molto preparato. La signora Laura ha la capacità di immedesimarsi nella situazione con molto tatto. Consigliatissima.
banner-service