Ferie badante: la guida completa per gestirle

Ferie della badante come fare

Sono in arrivo le vacanze e la tua badante vuole andare in ferie? Prima di partire anche tu per le vacanze vuoi gestire le ferie della tua badante e, per farlo, ti serve sapere tutte le regole da applicare sulle ferie, sulla retribuzione e sulla distribuzione del periodo?

Inoltre, ti occorre sapere se le ferie devono essere consecutive o possono essere spezzate su richiesta della badante?

E, una volta gestite le ferie al meglio, non sai come sostituire il tuo collaboratore domestico nel periodo di ferie?

Per rispondere a questa lista di domande, abbiamo preparato per te una guida con tutte le risposte di cui necessiti per affrontare il tema delle ferie della badante nel modo più semplice e completo.

Cosa dice il Contratto Collettivo del Lavoro Domestico?

A normare l’argomento delle ferie della badante è il contratto collettivo del lavoro domestico.

Cerchiamo di comprenderlo al meglio, rispondendo ad alcune domande…

Quanti giorni di ferie spettano alla badante?

All’interno del contratto, l’articolo 18 disciplina l’argomento ferie. Il quale impone 26 giorni lavorativi di ferie per ogni anno di servizio presso lo stesso datore di lavoro, che la badante sia convivente oppure no.

Quindi, i giorni di ferie vengono concessi a prescindere dalla durata e dalla distribuzione dell’orario settimanale.

Si possono accumulare le ferie in più anni?

La risposta è sì. Infatti, esiste l’eccezione per i lavoratori stranieri di mettersi d’accordo con il datore di lavoro per accumulare le ferie nel corso di un biennio. Ottenendo, così, il diritto a disporre di più giorni di assenza per il rientro in patria.

Le ferie si godono in via consecutiva?

Le ferie rimangono un diritto irrinunciabile e possono essere godute in modo continuativo oppure frazionate in non più di due periodi all’anno, previo accordo con il datore di lavoro.

Quindi, il datore di lavoro, in linea con le esigenze della famiglia e del lavoratore, fissa il periodo di ferie tra Giugno e Settembre.

Se il lavoratore non ha raggiunto un anno di servizio maturato?

Mentre, nell’ipotesi in cui il lavoratore è stato assunto da pochi mesi e, comunque, richiede le ferie, lo stesso ha diritto a dodicesimi di ferie rispetto ai mesi di effettivo servizio.

In termini pratici, ad esempio, se un lavoratore ha prestato servizio da 5 mesi rispetto a quando richiede le ferie, il calcolo che occorre fare per comprendere i giorni di ferie accumulati è il seguente:

[(26 giorni di ferie/12 mesi) * 5 mesi di lavoro] = 10,83 giorni di ferie accumulati

Qual è la retribuzione nei giorni di ferie della badante?

A questa domanda esistono due risposte da usare in base al tipo di retribuzione concessa al collaboratore domestico.

Infatti, la retribuzione può essere fissa mensile oppure ad ore. 

Nel caso di una retribuzione fissa mensile, il trattamento economico non cambia, e si continua a retribuire il badante come se avesse lavorato.

Mentre, nel caso della retribuzione ad ore, il lavoratore ha diritto ad 1/6 dell’orario settimanale per ogni giorno di ferie godute. Ad esempio, se la badante lavora 6 ore alla settimana, per ogni giorno di ferie godute la stessa percepirà la retribuzione di un’ora lavorata.

Cosa fare se la badante è convivente?

Nel caso dei collaboratori conviventi, durante il periodo di ferie, gli stessi hanno diritto a percepire un compenso sostitutivo convenzionale nei casi in cui decidano di trascorrere le ferie in un altro luogo dall’abitazione del datore di lavoro.

Per saperne di più, ti invitiamo a leggere “Il contratto collettivo del lavoro domestico“.

Sostituzioni necessarie durante le ferie della badante

Ogni anno per le famigli che ricevono assistenza è lo stesso problema.

Le ferie stanno per arrivare, la badante ha pianificato le ferie che le spettano, mentre la famiglia non ha ancora pensato a chi la sostituirà.

Inoltre, rimane la difficoltà di trovare badanti affidabile in grado di prendersi cura della persona assistita.

Se il tempo non è dalla vostra parte e non sapete come orientarvi per la ricerca di un assistente familiare con esperienza e referenze positive, allora badacare.com è il servizio che può aiutarvi ad uscire da situazioni complicate e ingestibili.

La piattaforma online di badacare permette con pochi click di trovare assistenti familiari affidabili nei pressi di chi richiede assistenza e il motto dell’organizzazione è “L’assistenza su misura per i tuoi cari”.

Per saperne di più, ti invitiamo a leggere l’articolo “Come funziona badacare.com”.

Stefano Pepe, fondatore di badacare.com

Ferie badante: la guida completa per gestirle