Anziani soli a casa: richiedi aiuto per vivere meglio

Anziani soli a casa è un problema sempre più in crescita in questi ultimi anni.

Sicuramente, la pandemia che stiamo vivendo ha di fatto accresciuto il senso di isolamento.

La necessità di dover trascorrere ancor più tempo a casa, per gli anziani soli a casa, ha provocato pesanti conseguenze.

Spesso, gli anziani soli a casa rischiano di cadere in depressione.

Inoltre, possono anche perdere la voglia di prendersi cura di sé.

Certamente, corrono il pericolo di non avere il piacere di cucinare.

Magari mangiano quello che trovano nel frigorifero oppure piatti pronti poco salutari.

Conseguentemente, possono andare incontro a carenze alimentari.

Frequentemente, non si occupano più della pulizia della casa e fanno molta fatica a gestire da soli le medicine.

Insomma, col tempo la qualità della loro vita peggiora inesorabilmente.

Per approfondimenti leggi anche Anziani soli: quanti sono e come vivono

Anziani soli a casa in Italia: i numeri e le condizioni di vita

In Italia la popolazione sopra i settantacinque anni è molto numerosa.

I numeri degli over 75 è sopra i sette milioni.

E di questo numero, il 60% circa è rappresentato dalla popolazione femminile.

Ma superati gli anni 80, quanti sono gli anziani che vivono soli?

Circa il 64% degli italiani, che appartengono alla categoria della popolazione senile, conducono la loro vita da anziani soli a casa.

Sicuramente, ciò che fa paura è la solitudine.

Che sensazioni scatena, tale condizione, nella persona?

Senza dubbio, gli anziani soli a casa vivono in uno stato di ansia.

Soprattutto, si chiedono come fare ad affrontare le difficoltà dovute alla manifestazione di un bisogno.

Talvolta, nell’età senile si presentano difficoltà fisiche che possono impedire alcune attività.

Oppure, l’anziano solo a casa, ha cure mediche impegnative (molte pastiglie da prendere, orari precisi in cui assumere la cura, eccetera).

Altresì, manifesta ansia e ha bisogno di essere rassicurato.

Conseguentemente, i pensieri e le ansie fanno si che le condizioni di vita , peggiorino repentinamente.

Inevitabilmente, senza una via di scampo.

Spesso, privi di stimoli con l’avanzare dell’età si resta soli, chiusi in casa.

Certamente, inondati da dolore, tristezza, solitudine non si prendono cura di sé stessi.

Pertanto, il declino psicologico e fisico sarà veloce e prenderà il sopravvento.

La vita diventa difficile e priva di senso.

Si vive attendendo una fine che si desidera vicino.

Quale può essere un valido aiuto?

Indubbiamente, rivolgersi a una badante può essere una soluzione per un’assistenza che migliora la vita.

Sei alla ricerca di una badante esperta e competente?

Contattaci gratuitamente

La scelta di passatempi per anziani soli a casa

Dedicarsi ad un passatempo è una buona soluzione per contrastare la sedentarietà e la solitudine.

Spesso, il trascorrere ore ed ore davanti la televisione atrofizza il cervello , ma non solo.

Anche il fisico!

E’ arrivato il momento di reagire.

Lavoretti fai da te

Un hobby economico e che ha il pregio di tenere impegnata la mente e la creatività è costruire piccoli oggetti.

Certamente, occupare il tempo a costruire piccoli oggetti rende l’anziano più attivo e felice.

Si possono fare molti lavori semplici con la carta, stoffa, eccetera.

Giochi in generale

Occupare il tempo col gioco delle carte oppure con giochi di ruolo è un validissimo aiuto alla mente.

Se il nostro cervello è attivo e allenato è in salute.

Pertanto si hanno meno rischi di andare incontro a malattie neuro degenerative.

Trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta

Le ore trascorse, fuori dall’abitazione fanno bene al corpo e alla mente.

Senza dubbio, uscire dall’abitazione e fare un po’ di movimento è un toccasana per il fisico ma anche per il cervello.

Adottare un animale domestico

La scelta di dedicare del tempo ad un piccolo animale genera un miglioramento dell’umore.

Altresì, combatte il senso di isolamento.

Un anziano solo a casa, proverà la gioia di prendersi cura dell’amico peloso.

In cambio riceverà gratitudine e l’umore dell’anziano ne avrà un grande giovamento.

L’assistenza per anziani soli a casa per combattere l’isolamento

Scegliere di assumere una badante è una soluzione per migliorare la qualità di vita degli anziani soli a casa.

Un aiuto nelle mansioni quotidiane, nella spesa ma anche una compagnia aiuta a vivere meglio la senilità.

Il consiglio, che ci sentiamo di darvi, è quello di non affidarvi a persone di dubbia competenza “ per sentito dire”.

Normalmente, per assumere un’assistente ci affidiamo a conoscenti che ci consigliano lavoratrici di dubbie capacità.

Certamente, la decisione di accogliere una persona estranea nella propria abitazione non è una decisione semplice e determina incertezze e domande.

Ma sarà competente?

Svolgerà con dedizione le sue mansioni?

Potrà davvero portare un aiuto e un miglioramento alla qualità della vita?

Sicuramente, se vogliamo risposte positive è fondamentale trovare la giusta badante?

Ma come è possibile?

Noi di Badacare, siamo a vostra disposizione per accompagnarvi nel fare la giusta scelta.

Da sempre, il nostro obiettivo è il benessere delle persona.

La nostra missione è proprio quella di stare vicino alle persone e accompagnarle a fare una scelta rivolta a trovare una badante affidabile e competente.

Certamente, in linea con le esigenze del singolo anziano solo a casa.

Un’assistenza per la persona.

Ricordiamoci sempre, che ogni individuo è unico e speciale, con esigenze specifiche e non uguali per tutti.

Lo staff di badacare.com

Anziani soli a casa: richiedi aiuto per vivere meglio