MANCANZA DI MEMORIA: cause ed effetti

La mancanza di memoria può derivare da diversi motivi.

Stress e Ansia possono essere causa di mancanza di memoria.

Lo stress può causare un calo d’attenzione in ciò che si legge o si ascolta e, come conseguenza, le informazioni non verranno memorizzate.

Anche l’ansia può impedire l’archiviazione delle informazioni in modo efficiente.

Stress ed Ansia possono causare mancanza di memoria

Hai spesso difficoltà di linguaggio?

La percezione della perdita di memoria varia da soggetto a soggetto.

Se ci si accorge che, anche le normali attività diventano difficoltose da svolgere, è meglio rivolgersi a centri specializzati in neuropsicologia.

I centri specializzati quantificano l’entità del problema attraverso dei test, distinguendo tra cause particolari (come stress ed ansia) oppure una malattia.

Spesso, questi problemi, sorgono dopo i sessant’anni d’età e come sintomo premonitore ci sono i ricordi altalenanti.

In questi casi, consigliamo di rivolgersi presso centri specializzati in grado di comprendere i sintomi ed elaborare una diagnosi.

Leggi anche: Quali sono i sintomi di non autosufficienza per un anziano?

Un altro sintomo molto comune sono le parole sfuggenti. Se questi accadimenti sono frequenti durante la vita quotidiana, allora serve non sottovalutare il problema, andando alla fonte dello stesso.

In tal caso, consigliamo di leggere i seguenti articoli “Training cognitivo nel decadimento cognitivo subclinico: tre metodi computerizzati a confronto”

oppure: Alzheimer: come trattare perdita di memoria e problemi di comunicazione

Un aiuto a prevenire la mancanza di memoria…

.. arriva dalla tavola: il fungo.

Mangiare i funghi aiuta a ridurre la probabilità di mancanza di memoria.

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of Alzheimer”

ha dimostrato che mangiare i funghi aiuta a ridurre la probabilità di mancanza di memoria.

Nello specifico, sembra che questo alimento eviti il decadimento cognitivo lieve (Mci): forma di demenza senile comune.

Lo studio è stato condotto in Cina su un campione di 663 uomini e donne over sessantenni, dotati di memoria efficiente.

Dopo sei anni, gli individui che avevano consumato due porzioni dell’ortaggio a settimana avevano il 43% in meno di probabilità di incorrere nella perdita di memoria.

Daniela

]]>

MANCANZA DI MEMORIA: cause ed effetti