Mansioni babysitter: attività, competenze e tanti sorrisi

Le principali mansioni babysitter sono legate, in primis, all’assistenza dei bambini.

Nel contesto moderno, i genitori che lavorano, hanno la necessità di delegare ad altre persone la cura dei propri figli.

Certamente, il compito di delegare ad altri la vigilanza della prole, è per il periodo della giornata in cui i genitori sono assenti.

Spesso, i primi della lista, a cui chiedere un aiuto, sono i nonni.

A volte, può succedere che anche i nonni ancora sono occupati nel mondo del lavoro.

Oppure per vari motivi, non possono fornirci il loro prezioso aiuto.

Probabilmente, abbiamo anche già provato a chiedere una mano ad amici o altri parenti senza trovare una soluzione.

Allora, cosa possiamo fare?

Senza dubbio, il nostro problema può essere risolto: possiamo provare a cercare una brava babysitter.

Sei alla ricerca di una babysitter competente?

Mansioni babysitter infanzia: in concreto occorre considerare l’età di bambini

Senza dubbio, possiamo affermare che tra le principali mansioni babysitter c’è la sorveglianza dei piccoli che le sono affidati.

Sicuramente, per un’analisi più approfondita della missione, non possiamo omettere le esigenze che la famiglia ha indicato.

Altresì, è fondamentale tenere ben evidenziata, l’età del soggetto da accudire.

I bambini, hanno necessità differenti a seconda della fase di crescita che stanno vivendo.

Una, delle mansioni babysitter fondamentali, è quella di avere la capacità di intervento se si verifica un piccolo incidente.

Certamente, conoscere le basi del primo soccorso è utile per non entrare nel panico e risolvere il problema.

Naturalmente, è importante affidarsi a una babysitter con esperienza che conosca, in modo basilare, come cresce un cucciolo d’uomo.

Per approfondire leggi anche La brava babysitter qualità e competenze

Da 0 a 12 mesi

Vediamo insieme, le principali mansioni baby sitter per la prima fase dell’infanzia.

Quando sono così piccoli i neonati hanno la necessità di dormire molte ore.

La bambinaia dovrà osservare il bambino nel momento dei suoi numerosi riposini.

Sicuramente, la nostra lavoratrice dovrà prestare molta attenzione ai peluche.

E’ consigliabile, spostare eventuali orsacchiotti dal lettino.

Il bambino potrebbe correre il rischio di soffocare durante il sonno.

Una delle mansioni babysitter per la cura di un neonato è occuparsi della sua igiene:

  • bagnetto
  • cambio del pannolino
  • spalmare la crema per evitare irritazioni

All’interno di questa fase di età, i bambini osservano, sono molto curiosi e iniziano ad afferrare oggetti.

Senza dubbio, è importante stimolare il bimbo o bimba al gioco.

Tra le attività, la bambinaia deve occuparsi anche dei pasti e spuntini.

Se ci troviamo nel periodo di svezzamento(dai 4 mesi in poi), i bambini vanno imboccati.

Da 1 anno a 3 anni

Siamo nella fase di crescita dei bambini che iniziano a comportarsi come piccoli esploratori. Indubbiamente, l’attenzione da prestare deve essere alta.

Durante questa fase di crescita, i bambini vanno controllati sempre.

Sebbene possano sembrare così tranquilli, anche una piccola distrazione può far sì che il piccolo avventuriero possa farsi male.

I bambini di questa età non percepiscono i pericoli: in attimo sono seduti e poco dopo li potremo trovare arrampicati su una scala.

Insomma, non sono concesse distrazioni.

Una brava babysitter osserva attentamente il piccolo, è sempre in allarme.

Certamente, controlla tutti i movimenti del bambino, ed è sempre vigile e tutrice della sicurezza dell’infante a lei affidato.

In questa età la sorveglianza deve sempre essere massima in ogni momento.

Altresì, una bambinaia può rivelarsi un’ottima compagna nei giochi.

Proprio in questa età i bambini iniziano a relazionarsi con gli altri.

Indubbiamente, iniziano a riconoscere le regole che vanno fatte rispettare sempre.

Un’attività richiesta alla babysitter ,anche in questa fase di età, può essere quella della preparazione dei pasti.

Sicuramente, il bambino mangerà da solo ma potrebbe servirgli un piccolo aiuto, per esempio per togliere la buccia a un frutto.

Certamente , tra le attività c’è la comunicazione empatica col piccolo che inizia a mostrare oggetti.

Attenzione al piccolo significa anche ascoltare le sue esigenze.

Se la bambina indica un oggetto che vuole, la bambinaia deve essere sintonizzata con la piccola e aiutarla.

Da 3-5 anni

Ci troviamo negli anni della scuola della infanzia, anni in cui i bambini acquisiscono varie capacità:

  • si sviluppa notevolmente il linguaggio
  • c’è la scoperta delle emozioni
  • il bambino riconosce bene le regole, eccetera.

Se il bimbo da accudire si trova in questa età, la nostra babysitter dovrà primariamente controllare che non faccia giochi pericolosi.

I genitori potrebbero chiedere alla babysitter di accompagnare il figlio al parco giochi.

Trascorrere del tempo all’aria aperta giocando porta tanti benefici al bambino.

Certamente, aiuta la socializzazione con i propri simili, aiuta lo sviluppo motorio, stimola l’intelligenza e la curiosità.

Unico accorgimento: i bambini sono sempre in movimento e non bisogna mai perderli di vista.

Altresì, nel caso in cui piova, può essere un’attività piacevole giocare con il piccolo a casa.

La bambinaia potrebbe leggere storie e poi chiedere al bimbo di provare ad inventarne una lui.

Una tra le altre mansioni babysitter è accompagnare o andare a prendere il bambino da scuola.

Senz’altro, i genitori potrebbero chiederle di portare il bimbo a svolgere attività extra-scolastiche.

Mansioni babysitter per la fase della fanciullezza 6-10 anni

In questa fase la frase che sentiamo pronunciare continuamente dai bambini e spesso “Ma io mi annoio”.

L’avversario principale della bambinaia è l’assenza di attività da fare.

Certamente, i bambini sono sempre in movimento e alla ricerca di nuove imprese in cui impegnarsi.

Insomma, la parola d’ordine è divertimento.

Vediamo alcune mansioni babysitter che la bambinaia deve svolgere per la gestione di un fanciullo:

  • portare al mattino all’istituto scolastico il fanciullo o essere ivi presente all’uscita
  • se il bambino/a fa attività sportiva, accompagnarlo nella palestra
  • ideare sempre giochi nuovi e che facciano divertire il bambino
  • preparare se necessario i pasti
  • far fare i compiti

Senza dubbio, una babysitter competente fa divertire i bambini, ma contemporaneamente sa far rispettare le regole.

Lo staff di badacare.com

Mansioni babysitter: attività, competenze e tanti sorrisi